Pay Per Click: Cos’è e Come funziona6 min read

Dicembre 3, 2018

cose il pay per click

Hai sentito spesso nominare il termine Pay Per Click ma non hai ben capito a cosa si riferisce e come sfruttarlo per aumentare i contatti e le vendite per la tua azienda?

Vedi che tutti stanno investendo in Google e Facebook, ma tu non sai da dove iniziare o non riesci a capirne le potenzialità?

Sei atterrato nel posto giusto. In questo articolo non solo ti spiegherò che cos’è il Pay Per Click e come funziona, ma navigando nel sito potrai trovare decine di altri articoli e casi studio interenti questo argomento.

Tra l’altro, se di dovesse interessare approfondire l’argomento, proprio a Dicembre si terrà un evento dedicato al Pay Per Click in Google, il Search Marketing Connect: https://www.searchmarketingconnect.it/

(Alla fine dell’articolo ti condividerò anche un buono sconto per acquistare i biglietti ad un prezzo agevolato).

Cosa significa Pay Per Click

Pay Per Click (abbreviato in PPC) significa letteralmente “Paga per Click”.

Si tratta di una strategia di advertising (pubblicità) online finalizzata ad ottenere visite e interazioni da utenti interessati ad acquistare il tuo prodotto o servizio, mediante la quale l’azienda inserzionista paga solo in proporzione ai click che riceve nei vari annunci.

pay-per-click-cos'è

A differenza di altre strategie, come ad esempio la SEO (Search Engine Optimization), con le campagne Pay Per Click paghi una certa cifra per ottenere del traffico al sito (che può andare da 0,01€ a 2€, 3€ o anche di più in base a diversi fattori).

A questo punto potresti chiederti: e chi me lo fa fare di pagare per ottenere dei click?!

In realtà se ti sei fatto questo domanda dovresti iniziare a vedere le cose da un altro punto di vista, opposto. La vera potenza di queste campagne di advertising online è proprio quella che ti sarà addebitata una certa cifra SOLO quando un utente clicca un annuncio e visita il tuo sito.

Questo significa che in ogni caso investirai con un ritorno sicuro per la tua attività. Se non ricevi visite al sito, non paghi, ma ricevi comunque visibilità.

Quindi l’obiettivo di una strategia Pay Per Click è sponsorizzare i tuoi contenuti o i tuoi annunci per dare loro visibilità, fare in modo che vengano visualizzati dai tuoi utenti target e far sì che questi clicchino e visitino i tuoi contenuti.

Solitamente si parla proprio di CPC (Costo Per Click), che si riferisce proprio quanto costa ottenere un click al proprio sito web. I CPC variano molto in base alla piattaforma (Facebook, Instagram, Google, LinkedIn, ecc..) nella quale si pubblicano le inserzioni, oltre che dalla qualità e pertinenza degli annunci stessi.

Le campagne Pay Per Click si possono pubblicare attraverso molte piattaforme, le più comuni sono:

  • Facebook
  • Google
  • Instagram
  • LinkedIn
  • Youtube
  • Piattaforme di native advertising (Outbrain, Taboola, ecc.)

Vediamo quindi alcuni motivi per cui il PPC può essere utile ad un’azienda.


Ma prima… se vuoi iniziare a fare sul serio e sfruttare fin da subito le campagne in Google, Instagram, Facebook, LinkedIn per ottenere nuovi contatti e vendite per la tua azienda, ti consiglio di iniziare da queste 2 LEZIONI GRATUITE + un documento BONUS tratte dal mio nuovissimo corso “Pay Per Click per Piccole Medie Imprese”.
Vai qui e richiedile gratuitamente: https://www.fabiofaccin.com/lezioni-gratis-ppc-per-pmi/


Dare visibilità ai contenuti

A cosa servirebbe creare grandi contenuti di valore, se nessuno li vedesse?

La copertura organica dei post delle pagine Facebook va dal 5% al 10%. Significa che se publichi un post nella tua pagina, senza sponsorizzarlo, probabilmente questo post sarà visto da solo il 5-10% dei tuoi fan.

Inoltre i contenuti del tuo sito richiedono settimane, se non mesi, per essere indicizzati e scalare posizioni tra i risultati di ricerca organici dei motori di ricerca, come Google.

Grazie alle campagne Pay Per Click puoi fare in modo che le persone visualizzino e consultino effettivamente gli articoli del tuo blog o i tuoi video. Ed evitare così che finiscano dimenticati nell’oblio di internet.

E’ il caso ad esempio delle campagne Facebook di interazione con i post o di tipo Traffico, per sponsorizzare degli articoli, oppure delle campagne di sponsorizzazione dei video, che puoi creare in Facebook, YouTube, Instagram, LikedIn…

Ottenere traffico qualificato

Se hai la fortuna (e la bravura, sia chiaro) di ottenere visibilità in modo organico (senza pagare) con i tuoi contenuti, di certo non puoi controllare CHI li visualizza.

Con una strategia di campagne Pay Per Click, invece, sarai tu a scegliere il pubblico al quale far visualizzare i tuoi video, i tuoi articoli o i tuoi post.

Piattaforme come Google Ads e Facebook Ads ti permettono di scegliere nel dettaglio il pubblico:

  • Età
  • Genere
  • Luogo di residenza
  • Situazione sentimentale
  • Lavoro
  • Interessi
  • Dispositivo utilizzato per accedere ad internet

… sono solo alcuni degli elementi di targeting che puoi sfruttare per intercettare il tuo cliente ideale che sta navigando online, proprio in questo momento.

Per questo una strategia Pay Per Click è un tassello fondamentale in una più ampia strategia di Web Marketing.

Flessibilità temporale

Altro fattore chiave che si lega al punto precedente è la possibilità di “accendere” e “spegnere” una campagna quando lo desideri. Anche in tempo reale.

Questo è un grandissimo vantaggio che ti permette di sfruttare al massimo alcuni periodi dell’anno. Ad esempio potresti attivare degli annunci solamente per il periodo di Natale, senza dover aspettare che i tuoi contenuti vengano indicizzati.

Hai un’attività locale? Prova a pensare se potessi sfruttare la Sagra del paese per una particolare campagna di marketing che porti flotte di persone nel tuo negozio 🙂

Se qualcosa non va nelle campagne, ti basta un click per metterle in pausa e smettere di investirci del budget.

Intercettare utenti che hanno già interagito

Grazie agli strumenti di tracciamento installati nel sito web (come Google Analytics e il Pixel di Facebook) puoi creare facilmente le cosiddette campagne di Remarketing.

Questa tipologia di campagna Pay Per Click ti permette di intercettare con i tuoi annunci solamente le persone che hanno già interagito in passato con la tua attività: ad esempio chi ha visitato il tuo sito, o chi ha messo mi piace ai tuoi post di Faceboook.

Non è difficile comprendere l’enorme potenzialità di questa strategia: potresti ad esempio proporre un’offerta diversa agli utenti, in base alle sezioni visitate nel sito web.

Si tratta di una funzionalità indispensabile soprattutto per gli E-Commerce, non a caso Amazon investe fior di quattrini in campagne di Remarketing. Ci hai mai fatto caso?

Conclusioni

Con questo articolo spero di averti aiutato a chiarirti le idee sul cos’è il Pay Per Click e a cosa serve.

Il Pay Per Click è comunque solo una delle attività su cui investire in una strategia si Web Marketing. Non è l’unica, e nemmeno la più importante.

Infatti, mentre il Pay Per Click è utile per perseguire obiettivi di breve-medio termine, è fondamentale anche investire in SEO, per obiettivi di lungo termine.

Come ti dicevo a inizio articolo, il 14 e 15 Dicembre si terrà a Rimini il Search Marketing Connect, evento di riferimento in Italia per quanto riguarda il marketing nei motori di ricerca.
Puoi acquistare il biglietto a soli 299€+Iva (comprende anche slide e video degli interventi) utilizzando il codice sconto: SMC18MEDIA

Ed ora… non ti resta che iniziare a mettere in pratica! Come primo passo, ti consiglio di iniziare da queste 2 LEZIONI GRATUITE + un documento BONUS tratte dal mio nuovissimo corso “Pay Per Click per Piccole Medie Imprese”.
Vai qui e richiedile gratuitamente: https://www.fabiofaccin.com/lezioni-gratis-ppc-per-pmi/

Leave a Reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *