Cosa fa un Web Marketing Specialist?5 min read

Agosto 8, 2016

cosa-fa-un-web-marketing-specialist-ff

Eccola qui, la domanda che mi sento rivolgere più spesso: “ma in sostanza, che fai sempre al computer?!”

Sembra assurdo che nel 2016 ancora non si conosca bene il mondo del web, e le relative professioni, in modo particolare in Italia.

Siamo ancora legati a vecchie mansioni che tra qualche anno non esisteranno più, e la cosa più grave è che anche i miei coetanei non riescono a capire che il mondo del lavoro oggi è cambiato, e tra 5 anni sarà totalmente diverso ancora. Non possiamo pensare di fare i mulettisti a vita, ma dobbiamo continuamente aggiornarci e formarci per poter rimanere in corsa.

Ma evitiamo le polemiche 🙂 Con questo articolo vorrei spiegare in poche righe cosa significa fare il Consulente Web Marketing e quali caratteristiche deve avere questa figura professionale.

Quali Competenze deve avere un Web Marketing Specialist?

Un tempo c’era il Marketing, chi svolgeva questa funzione aziendale doveva interfacciarsi con i clienti ma anche con gli stessi colleghi delle vendite, della pubblicità, del controllo di gestione, etc.

Insomma, il Responsabile Marketing doveva – e deve – avere delle competenze di varia natura per poter confrontarsi con tutte queste diverse figure e poter prendere delle decisioni corrette e ponderate.

Oggi c’è il Web Marketing: il marketing traslato nel mondo del web, cioè quel luogo virtuale dove oramai tutte le persone passano diverse ore al giorno. Un Consulente di Web Marketing, allo stesso modo, deve possedere un mix di conoscenze e competenze trasversali, come:

polpo tentacoli
Se dovessi illustrare un Consulente di Web Marketing con un disegno, lo raffigurerei così: un polipo con diversi tentacoli.
  • Conoscenze tecniche di Google AdWords, Google Analytics ed altri programmi di Web Analytics;
  • SEO (Search Engine Optimization), cioè le tecniche per il posizionamento organico di un sito web nei motori di ricerca;
  • CRO (Conversion Rate Optimization), ovvero l’arte di studiare il comportamento degli utenti ed applicare correttivi al sito web, o ad una landing page, al fine di aumentare le conversioni;
  • Basi di programmazione, per poter tracciare delle metriche e studiare quindi il comportamento degli utenti nel sito web, o per poter ottimizzare una landing page (pagina di atterraggio) in modo autonomo
  • Marketing, ovviamente;
  • Psicologia, per entrare nella testa dei potenziali clienti e creare quindi il giusto messaggio;
  • Social Media Marketing;
  • Web Copywriting, cioè scrivere per il web;
  • Grafica;
  • Competenze di keyword reasearch, per individuare le giuste parole chiave su cui investire;
  • Etc.

Certo, per poter creare una campagna di Web Marketing di successo, un Web Marketing Specialist si dovrà rivolgere a vari professionisti specializzati in ognuno di questi ambiti, ma dovrà comunque conoscerne i principi base per poter comunicare con loro nel modo corretto ed esprimere le proprie esigenze.


contattami-adesso-2


Quindi, cosa fa un Web Marketing Specialist?

In sostanza, quello di cui mi occupo io, è definire una strategia digitale per promuovere un’attività o un prodotto.

definizione strategia web marketing
Questo sono io mentre definisco una strategia di Web Marketing.

Si parte dall’analisi del mercato e della situazione attuale del cliente, per implementare poi delle campagne pubblicitarie online – attraverso diversi canali come Google AdWords, Bing Ads, Facebook Ads o altri canali social o di advertising – al fine di portare traffico qualificato al sito web del cliente.

Attenzione, qui sta la bravura di un Consulente di Web Marketing: non portare traffico, ma portare traffico qualificato. Cioè traffico effettivamente interessato all’offerta del cliente, propenso quindi a convertire.

 

Portare tanto traffico, ma non qualificato, sarebbe solo uno spreco di budget. Chiaro, vero?

La prima fase – appunto – è quella di analizzare il mercato del mio cliente. Quindi:

  • quali sono i concorrenti, online e offline?
  • cosa stanno facendo i concorrenti a livello di presenza online?
  • chi sono i potenziali clienti?
  • dove sono i potenziali clienti?
  • su quali canali conviene investire, per poter raggiungerli?
  • su quali parole chiave investire?
  • quanto investire per poter avere un ritorno economico sufficiente?
  • come integrare la strategia online con la strategia offline?

Queste sono solo alcune delle domande alle quali rispondo nelle fasi di analisi.

Dopodiché, condivisa l’analisi con il mio cliente e deciso dove e quanto investire, arriva la mia parte preferita: la fase operativa.

Infatti, non mi piace molto parlare e blaterare con il cliente, la mia attività preferita è creare le campagne pubblicitarie per poter iniziare al più presto a portare risultati.

Nell’implementare le campagne, che siano in Google AdWords, in Facebook Ads o in altri canali, è importante applicare sempre le best practices che vengono indicate da Google o Facebook stessi o che abbiamo appreso autonomamente grazie alle esperienze passate.

Per poter conoscere tutte le best practices è bene studiare costantemente – leggendo articoli online, libri, e partecipando ad eventi di settore – in quanto le novità in questo ambito sono all’ordine del giorno.

L’implementazione delle campagne è accompagnata anche dal settaggio dei software di Web Analytics per analizzare i risultati e il comportamento del traffico derivante dalle campagne stesse. Parlo ad esempio di Google Analytics: il migliore amico di ogni professionista che opera nel web.

E’ importante creare diverse metriche, eventi ed obiettivi per poter capire se il traffico che stiamo acquistando è traffico di qualità, e prendere delle decisioni di conseguenza.

Dopo aver fatto partire la campagna il nostro lavoro non è finito, anzi. Una fase altrettanto importante è quella del monitoraggio.

Monitorare le campagne in corso è fondamentale per poter apportare dei correttivi ed ottimizzarle, così da ottenere risultati al minor costo possibile. E’ importante capire infatti che è difficile ottenere i risultati desiderati sin dal primo mese. Spesso una campagna diventa estremamente efficace dopo diversi mesi di monitoraggio ed ottimizzazione.

Pazienza, quindi: altra caratteristica di un Web Marketing Specialist che non avevo riportato sopra.

Cosa ne pensi, ti è stata utile questa infarinatura sulle mansioni e competenze di un Consulente di Web Marketing? Avresti qualcosa da aggiungere? Sono tutto orecchi, ti basta commentare l’articolo qui sotto 🙂


contattami-adesso-2

Leave a Reply:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *